MIGLIOR
PREZZO
GARANTITO
       

Siena di Santi, di Storie e di Leggende.

Siena, la nostra città. Schiva, orgogliosa, ama svelarsi piano piano a coloro che la visitano, gelosa custode di un glorioso passato, ma allo stesso tempo protesa verso il futuro, è definita dagli storici dell'Arte la "Capitale del Gotico Italiano", poiché conserva come nessun'altro luogo il suo carattere trecentesco. Per preservarne la bellezza, il centro storico è stato chiuso al traffico già dalla fine degli anni '60, primo esempio di ZTL in Italia, e garantisce la massima tranquillità ai visitatori che intendono scoprire Siena, i suoi vicoli, le sue Chiese e i suoi scorci mozzafiato.

Potete iniziare la visita del Centro storico di Siena dal maestoso Duomo, gioiello di marmi e pinnacoli, che merita senza dubbio una visita approfondita. Non perdete poi l’adiacente Museo dell'Opera del Duomo, dove vengono conservati gli originali delle statue della facciata, opere di Giovanni e Nicola Pisano, della Vetrata dell'abside, e della celebre Maestà, quest'ultime realizzate da Duccio di Buoninsegna, capostipite della Scuola Senese.
Dal Duomo potete scendere nel Campo, la piazza più bella d'Italia secondo molti scrittori, e visitare il magnifico Palazzo Pubblico, da sempre sede del Comune di Siena. Nel suo interno potrete trovare numerosi affreschi, tra i quali spiccano la Maestà di Simone Martini e il ciclo del Buongoverno e Cattivo Governo, opera di Pietro ed Ambrogio Lorenzetti.
"Siena di campane è piena", recita un vecchio proverbio toscano: le più belle Chiese della città, oltre al Duomo, sono senza dubbio la Basilica di Santa Maria dei Servi, dalle cui scalinate potrete osservare il più bel panorama della città, la Basilica di Santa Maria in Provenzano, l'unica chiesa barocca di Siena, la Basilica di San Francesco con l'adiacente Oratorio di San Bernardino, e San Niccolò al Carmine, dove potrete trovare una bellissima tela di Domenico Beccafumi.
Come dimenticare la figlia più celebre di Siena, Santa Caterina, Patrona d'Italia e d'Europa? Davanti al nostro hotel si trova la bellissima Basilica cateriniana di San Domenico, interessante connubio di architettura romanica e gotica, nelle cui vicinanze si trova la casa natale della Santa con il Portico dei Comuni d'Italia.
E dopo aver camminato lungo le strade ed i vicoli della città (tra cui segnaliamo il suggestivo Castellare degli Ugurgeri , tra il Campo e la Chiesa di San Cristoforo), potrete fermarvi in una delle tante "botteghe" di prodotti tipici a gustare i nostri salumi di Cinta Senese, il Pecorino di Pienza o delle Crete Senesi, le ricette semplici ma gustose della tradizione enogastronomica, accompagnate da un bicchiere di buon Vino: avrete l'imbarazzo della scelta tra Chianti, Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano, Morellino di Scansano e, tra i vini bianchi, la Vernaccia di San Gimignano, tutti prodotti nelle campagne intorno a Siena. Non dimenticate di assaggiare il Panforte, i Ricciarelli, i Cavallucci e le Copate, dolci tipici senesi, prodotti da secoli in città, magari accompagnati da un sorso di Vin Santo toscano.
Siena non è solo città d'Arte, ma è sede di numerose istituzioni, che ne accrescono la fama: la Banca più antica al mondo, il Monte dei Paschi di Siena, fondata nel 1472, che ha sede nella bellissima Rocca Salimbeni , visitabile su prenotazione; l'Università degli Studi, tra le più antiche in Europa ed oggi famosa per gli studi letterari; l'Accademia Musicale Chigiana, che organizza Eventi e Concerti a Siena e provincia, fondata dal Conte Guido Chigi Saracini nel bellissimo Palazzo omonimo, anch'esso visitabile. Nella seicentesca Fortezza Medicea ha sede l'Enoteca Italiana, che invece si occupa della tutela dei vini nazionali ed organizza serate con degustazioni di vino e piatti tipici.

E dopo aver visitato la città, andate alla scoperta della nostra bellissima Provincia di Siena!

A Nord di Siena, potete visitare San Gimignano, famosa in tutto il mondo come la città dalle mille torri.
A pochi km a nord-est dalla città, troverete il Chianti, terra di produzione del celeberrimo vino rosso omonimo, percorrendo la strada statale Chiantigiana n. 408, che vi porterà a scoprire panorami mozzafiato sulle vigne e sui Castelli del Chianti dove potrete effettuare degustazioni di vino accompagnate da assaggi di gustosi piatti tipici: Meleto, Brolio, dimora del Barone Ricasoli, e la Rocca di Castagnoli.
A sud di Siena invece potrete scoprire i "paesaggi lunari" dei calanchi di tufo delle Crete Senesi, terra di tartufo bianco, di salumi di cinta e di un ottimo formaggio Pecorino.
Oppure lungo la strada statale Cassia n. 2, potete scendere lungo la Val d'Arbia, e salire a Montalcino per visitare il borgo medievale, che nel Cinquecento fu l'ultimo baluardo della Repubblica di Siena. È poi d’obbligo assaggiare un Brunello, il miglior vino rosso al Mondo secondo gli esperti.

Da Montalcino potete proseguire verso le pendici del Monte Amiata, una zona fuori dai grandi flussi turistici, ma dalla natura ricca, con i suoi boschi ricchi di castagne e funghi, e l'apicoltura, molto diffusa in tutto il sud della provincia. Dal Monte Amiata potete scendere in Val d'Orcia, dove troverete numerosi siti termali. Tra questi citiamo Bagno Vignoni, con la sua vasca in pietra risalente all'epoca romana. La bellissima Pienza domina la valle dall'alto di un colle, ed è proprio la città-utopia costruita nel Quattrocento per volontà di Papa Pio II Piccolomini che qui era nato nel 1405. Proseguendo verso est, sulle celebri strade bianche in mezzo ai cipressi, incontrerete prima il bellissimo borgo medievale di Monticchiello, proseguendo invece troverete la splendida cittadina di Montepulciano, adagiata su una collina, gioiello di architettura quattrocentesca e sede di produzione di un altro celebre vino rosso, il Nobile di Montepulciano.
Numerosi sono anche i siti termali in provincia. Oltre al già citato Bagno Vignoni, in Val d'Orcia spiccano Rapolano Terme, a soli 25 km da Siena, ed i bagni di Petriolo, nella verdissima Val di Merse.



Offerte Speciali / Vedi tutte >